Hai scelto di non accettare i cookie

Se accetti tutti i cookie visualizzerai messaggi pubblicitari personalizzati e in linea con i tuoi interessi, oltre a sostenere il nostro impegno nel fornirti sempre contenuti gratuiti e di qualità.

Se invece installi solo i cookie strettamente necessari, visualizzerai pubblicità generalista casuale anziché personalizzata, che potrebbe infastidire la tua navigazione perché non sarà possibile controllarne né la frequenza, né il contenuto.

Puoi modificare in ogni momento le tue scelte dal pannello delle preferenze

oppure

Serie A, l'Hellas Verona supera il Bologna e aggancia lo Spezia

2023.04.21 22:53
- di: Francesco Galvagni
Serie A, l'Hellas Verona supera il Bologna e aggancia lo Spezia
Va in scena l'anticipo della trentunesima giornata al "Bentegodi" dove l'Hellas Verona del tandem Marco Zaffaroni-Salvatore Bocchetti va a caccia di punti salvezza ospitando un Bologna di Thiago Motta ormai virtualmente salvo e ancora aritmeticamente in corsa per una difficile seppur non impossibile qualificazione in Europa per la prossima stagione. 3-4-2-1 per il Verona con Dawidowicz, Hien e Magnani davanti a Montipò, Abildgaard e Tameze in mediana con Faraoni e Depaoli sugli esterni, Lasagna e Verdi alle spalle di Gaich. 4-3-3 invece per il Bologna con Skorupski tra i pali, Posch, Soumaoro, Lucumì e Kyriakopoulos nella linea difensiva, Dominguez, Schouten e Ferguson in mediana, Aebischer con Zirkzee e Barrow nel tridente. 

Dopo una prima fase di studio la prima vera occasione da goal capita sui piedi di Kevin Lasagna all'11': l'ex Udinese aggancia a seguire un pallone alto in verticale di Verdi per poi strozzare con il destro a tu per tu con Skorupski favorendo l'intervento dell'estremo difensore ex Roma. Pochi minuti più tardi è invece Verdi a provarci con un destro rasoterra in progressione che il 28 del Bologna devia in angolo. Al 28' Mariani concede un penalty all'Hellas per via di una trattenuta di Posch ai danni di Depaoli salvo tornare poi sui suoi passi dopo un check del VAR assegnando "solo" punizione dal limite (contatto avvenuto fuori dall'area) che Verdi (già precedentemente pronto sul dischetto) manda sulla barriera. Sei minuti di recupero concessi per via dei cambi forzati della panchina del Verona con Duda e Lazovic entrati per Abildgaard e Lasagna (entrambi costretti alla sotituzione per problemi muscolari), al quarto dei quali dopo un controllo al monitor Mariani indica il dischetto per un intervento falloso di Skorupski ai danni di Gaich sugli sviluppi di un angolo. Dagli undici metri Verdi non sbaglia: all'intervallo è dunque 1-0. 

A inizio ripresa Zaffaroni inserisce Djuric per Gaich sfruttando l'intervallo per non perdere un ulteriore slot per i cambi. Poco dopo l'ora di gioco l'Hellas trova il raddoppio che porta nuovamente la firma di Simone Verdi: traversone calibrato dalla destra da Faraoni con l'ex di serata che con una perfetta scelta di tempo impatta nell'area piccola mettendo alle spalle di Skorupski firmando la doppietta personale. Forte del doppio vantaggio la squadra di Zaffaroni può amministrare con il Bologna che nonostante gli ingressi di Orsolini e Sansone per ravvivare un reparto offensivo dalle polveri bagnate sembra non crederci più di tanto. 

Il match scorre via senza particolari sussulti fino a dieci minuti dalla fine del tempo regolamentare quando Zaffaroni è costretto al terzo cambio forzato di serata per problemi fisici con Magnani che lascia il campo a Coppola, nella stessa circostanza Sulemana rileva invece Verdi, match-winner che va a prendersi i meritati applausi del pubblico del "Bentegodi". Sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara al quarto dei quali il Bologna riesce ad accorciare le distanze con Dominguez. Altri due giri di lancette di pura sofferenza poi il Verona può esultare per tre punti importanti che valgono il momentaneo aggancio in classifica allo Spezia (in campo domani a Genova nel derby ligure con la Sampdoria) a quota 26. Hellas che si porta così anche a -2 dal Lecce uscendo virtualmente dalla zona retrocessione diretta (in caso di arrivo a pari punti è infatti previsto lo spareggio in gara secca per la permanenza in massima serie).

HELLAS VERONA-BOLOGNA 2-1
Rete: 45'+6 Verdi (rig.) (H), 62' Verdi (H), 90'+4 Dominguez (B).

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò 6,5; Magnani 6,5 (dall'81' Coppola 6), Hien 6,5, Dawidowicz 6,5; Faraoni 6,5, Tameze 6, Abildgaard 6 (dal 30' Duda 6), Depaoli 6,5; Lasagna 6 (dal 40' Lazovic 6), Verdi 7 (dall'81' Sulemana 6); Gaich 6 (dal 46' Djuric 6)
A disposizione: Berardi, Perilli, Doig, Veloso, Braaf, Ngonge, Kallon, Cabal
Allenatore: Marco Zaffaroni 7

Bologna (4-2-3-1): Skorupski 6; Posch 5,5, Soumaoro 4,5 (dal 59' Sansone 6), Lucumì 5, Kyriakopoulos 5,5; Schouten 6, Dominguez 5,5; Aebischer 5 (dal 46' Moro 6), Ferguson 5,5, Barrow 5 (dal 46' Orsolini 6); Zirkzee 6
A disposizione: Bardi, Ravaglia, Sosa, Bonifazi, Medel, Lykogiannis, Pyyhtia, De Silvestri
Allenatore: Thiago Motta 5

Arbitro: Maurizio Mariani (Sez. AIA di Aprilia)
Assistenti: Alessandro Lo Cicero (Sez. AIA di Brescia), Mauro Vivenzi (Sez. AIA di Brescia)

NOTEAmmoniti: Posch, Barrow, Dominguez, Skorupski, Faraoni, Duda. Spettatori totali: 21.031.
 

LINK RAPIDI

Commenti

Ultime notizie

Tutte Locali Nazionali

Campionati e risultati live (75)

Tutti Locali Nazionali
Seguici su
Facebook
x Facebook login Accedi con Facebook Google login Accedi con Google Oppure accedi con le tue credenziali
Hai dimenticato username o password? Non sei ancora registrato?