Hai scelto di non accettare i cookie

Se accetti tutti i cookie visualizzerai messaggi pubblicitari personalizzati e in linea con i tuoi interessi, oltre a sostenere il nostro impegno nel fornirti sempre contenuti gratuiti e di qualità.

Se invece installi solo i cookie strettamente necessari, visualizzerai pubblicità generalista casuale anziché personalizzata, che potrebbe infastidire la tua navigazione perché non sarà possibile controllarne né la frequenza, né il contenuto.

Puoi modificare in ogni momento le tue scelte dal pannello delle preferenze

oppure

Seconda Categoria G. Fuochi d'artificio tra Caldana e Orbetello - LA CRONACA ​​​​​​​

2023.12.10 18:22
- di: Tuttocampo
Seconda Categoria G. Fuochi d'artificio tra Caldana e Orbetello - LA CRONACA ​​​​​​​
Pareggio ricco di emozioni tra Caldana e Orbetello, con i padroni di casa che per la prima volta in questo campionato non riescono a fare bottino pieno tra le mura amiche (3-3). Le due squadre hanno dato vita ad una bella partita e un risultato che probabilmente rispecchia l’andamento della gara che ha visto il Caldana esprimersi meglio, con grande concretezza nel primo tempo e con la ripresa invece a chiaro appannaggio degli ospiti. Il Caldana scende in campo con un completo tutto arancione in pieno stile Pistoiese mentre l’Orbetello sfoggia un completo all-black con inserti bianchi e blu. Il risultato si sblocca già al 7’ quando Corrado da vero centravanti qual è riesce ad anticipare il proprio marcatore e di testa devia un bel cross proveniente dalla destra. Nel giro di pochi minuti però l’Orbetello perviene al pareggio, al 14’ quando Di Chiara approfitta di una leggerezza della difesa e batte Quintavalle. Alla metà della prima frazione però il Caldana riesce a trovare il gol del nuovo vantaggio con Di Dato che guadagna spazio in area e incrocia sull’angolo alla sinistra di Galimberti che resta battuto. L’Orbetello non demorde e pochi minuti dopo costruisce una ottima azione sull’out destra quando Santoro suggerisce un taglio di Del Prete sul fondo, la palla arriva a centro area dove c’è Tommaso Sabatini pronto a battere a rete ma senza riuscire a impattare con la sfera, l’azione sfuma. Dal pareggio sfiorato si passa al gol subito e infatti sul finire di tempo sono invece i padroni di casa a non perdonare, compiendo un nuovo allungo quando al 41’ Corrado spedisce in porta un calcio di punizione non angolato ma potente quel che basta per lasciare il portiere ospite impreparato. Si giunge all’intervallo con la partita che sembrerebbe ampiamente indirizzata, invece nell’arco di cinque minuti Tommaso Sabatini rimette i lagunari in carreggiata, prima al quarto d’ora della ripresa quando chiude alla perfezione, in maniera quasi chirurgica un diagonale che va insaccarsi nell’angolino alla destra del portiere con la collaborazione della parte interna del palo. Poi, al 19’, Sabatini si guadagna gli applausi di tutta la scena presente quando in occasione di una ripartenza riceve al limite dell’area, controlla la sfera e lascia partire un missile che si insacca sotto all’incrocio dei pali alla sinistra di un Quintavalle che può solo rimanere a guardare la pregevole esecuzione.
Esplode la gioia tra i tifosi lagunari, anche oggi presenti in gran numero, per un gol da altre categorie e per una rimonta che si completa, insperata sino a qualche tempo prima. Il Caldana è al tappeto anche e soprattutto dal punto di vista morale, per aver dissipato il doppio vantaggio e la vittoria non più vicina, anzi sono i lagunari a collezionare almeno altre tre nitide palle gol, due sempre con Sabatini forse troppo frettoloso nel pervenire alla conclusione quando le maglie della difesa avversaria si erano allargate un po’ troppo e poi con Birra che impatta la sfera quasi da zero metri dalla linea di porta che finisce di un soffio a lato. Poco prima del novantesimo il Caldana usufruisce di un calcio di punizione simile a quello trasformato in gol nel primo tempo da Corrado, che però stavolta opta per una soluzione a bassa altezza che finisce deviata dalla difesa ospite, e un altro spunto di Biancalani che per poco non riporta avanti i suoi. Dopo questa girandola di emozioni alla fine Caldana e Orbetello si dividono la posta, un risultato tutto sommato equo per quanto visto in campo, con i lagunari che forse paradossalmente restano con un po’ di amaro in bocca per non aver completato il ribaltamento del risultato quando l’inerzia della partita sembrava essersi fortemente indirizzata in loro favore, mentre il Caldana deve fare certamente mea culpa per non essere riuscito a difendere il doppio vantaggio maturato fino all’intervallo, un errore di valutazione e approccio alla ripresa che una squadra che lotta per il campionato non può permettersi di compiere.


CALDANA – ORBETELLO 3-3 (3-1)
RETI: 7’ e 41’ Corrado, 14’ Di Chiara, 22’ Di Dato, 59’ e 64’ T. Sabatini.
CALDANA: Quintavalle, Forni, Salusti, Grotti, Tostelli, Massieri Ciolfi, Gorelli (65’ F. Biancalani), Ruggiero, Corrado, Di Dato (75’ Di Franco), S. Biancalani. A disposizione: Nucci, Liguori, Galli, Franchellucci, Boschi, Boccabella. All. Coppola.
ORBETELLO: Galimberti, Del Prete, Birra (86’ Troncarelli), Di Nardo, Santu, Famà, Di Chiara, Vitelli (86’ Nieto), Compagnucci, Santoro (55’ Zagami), T. Sabatini. A disposizione: A. Sabatini, Giusti, Arienti, Gamberoni, Gravina, Salvini. All. Federici.
ARBITRO: Costantini di Livorno.

LINK RAPIDI

Commenti

Ultime notizie

Tutte Locali Nazionali

Campionati e risultati live (340)

Tutti Locali Nazionali
Seguici su
Facebook
x Facebook login Accedi con Facebook Google login Accedi con Google Oppure accedi con le tue credenziali
Hai dimenticato username o password? Non sei ancora registrato?