Hai scelto di non accettare i cookie

Se accetti tutti i cookie visualizzerai messaggi pubblicitari personalizzati e in linea con i tuoi interessi, oltre a sostenere il nostro impegno nel fornirti sempre contenuti gratuiti e di qualità.

Se invece installi solo i cookie strettamente necessari, visualizzerai pubblicità generalista casuale anziché personalizzata, che potrebbe infastidire la tua navigazione perché non sarà possibile controllarne né la frequenza, né il contenuto.

Puoi modificare in ogni momento le tue scelte dal pannello delle preferenze

oppure

Italia U17. A Cipro si alza il sipario sull'élite round. I 20 Azzurrini convocati da Corradi

2023.03.04 11:29
- di: Tuttocampo
Italia U17. A Cipro si alza il sipario sull'élite round. I 20 Azzurrini convocati da Corradi
Inizia per la Nazionale Under 17 la seconda fase di qualificazione agli Europei di categoria. Concluso oggi il raduno al Giulio Onesti di Roma, Bernardo Corradi ha scelto i 20 Azzurrini che nel gruppo 6 della fase élite affronteranno la Repubblica d’Irlanda, i padroni di casa di Cipro e l'Ucraina con l’obiettivo di conquistare uno dei due posti disponibili per l’accesso alle fasi finali della rassegna continentale in programma a Budapest dal 17 maggio al 2 giugno. “Ringrazio tutti i ragazzi per la loro dedizione – dichiara il tecnico Azzurro – e a quelli che non saranno con noi dico che le porte della Nazionale sono sempre aperte, che molto dipende dalla tenacia e dall’impegno che metteranno in campo ogni giorno”.
 

I 20 ragazzi convocati sono tutti nati nel 2006 salvo Matteo Cocchi (Inter), Francesco Verde (Juventus) e Mattia Liberali (Milan) del 2007 e, complessivamente, provengono dalle giovanili dell’Atalanta (5), Juventus (4), Milan (2), Fiorentina (2), Inter (1), Spezia (1), Bologna (1), Spal (1), Genoa (1), Torino (1) e Roma (1).

 Domattina (4 marzo) la partenza per Paphos - cittadina sul mare a sud-ovest dell’isola,  dalle cui acque, secondo la mitologia greca, nacque Venere – dove i ragazzi di Corradi esordiranno martedì prossimo (7 marzo) contro la Repubblica d’Irlanda per poi affrontare venerdì 10 marzo i padroni di casa di Cipro e chiudere con l’Ucraina lunedì 13 marzo. Tutte le gare degli Azzurrini si disputeranno alle 14, ora italiana (15 locali).

L’Italia giunge a questo appuntamento dopo aver superato con un percorso netto la prima fase giocata in Finlandia lo scorso settembre: primo posto nel gruppo 8 grazie a tre vittorie contro  il Kosovo (5-2), la Finlandia (4-0) e la Grecia (2-0).

 

Sulle prossime avversarie, Bernardo Corradi mette in guardia: “Sono tre squadre dal gioco prevalentemente ‘fisico’, di buon livello tecnico, Cipro forse un gradino sotto. Ma questo non vuol dire nulla: le partite le devi sempre giocare, considerando che c’è sempre un grado di imprevedibilità nel gioco, dato anche dall’agonismo messo in campo che a livello giovanile, in particolare, spesso fa la differenza. Anzi, questo tipo di partite, a volte, presentano difficoltà maggiori perché con squadre più blasonate la soglia di attenzione rimane sempre alta.  Quello che i giovani calciatori devono imparare è che anche se un impegno, sulla carta, può sembrare meno difficoltoso di altri, va comunque preparato al meglio, sia sotto il profilo tecnico che motivazionale, mantenendo sempre la giusta concentrazione in campo perché poi, se le cose non vanno come si credeva, diventa più difficile riprendere in corsa una gara”.

Al seguito della squadra, un tutor scolastico che per le lunghe trasferte, in virtù dell’ accordo tra FIGC e Università del Foro Italico, supporta negli studi i giovani calciatori.

L’elenco dei convocati

Portieri: Tommaso Martinelli (Fiorentina), Francesco Plaia (Spezia);

Difensori: Matteo Cocchi (Inter), Fabio De Sole (Torino), Filippo Pagnucco (Juventus), Gabriel Ramaj (Atalanta), Edoardo Sadotti (Fiorentina), Alessandro Ventre (Juventus), Francesco Verde (Juventus);

Centrocampisti: Andrea Bonanomi (Atalanta), Francesco Crapisto (Juventus), Mattia Liberali (Milan), Mattia Mannini (Roma), Leonardo Mendicino (Atalanta), Lorenzo Riccio (Atalanta), Marco Romano (Genoa);

Attaccanti: Federico Ragnoli Galli (Atalanta), Emanuele Rao (Spal), Tommaso Ravaglioli (Bologna), Filippo Scotti (Milan).

Staff – Allenatore: Bernardo Corradi; Capo Delegazione: Filippo Corti; Coordinatore delle Nazionali Giovanili: Maurizio Viscidi; Vice Allenatore: Massimiliano Favo; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match analyst: Andrea Loiacono; Medici: Alessio Rossato e Francesco Maria Nifosì; Addetto Stampa: Giuseppe Ingrati; Nutrizionista: Claudio Pecorella; Fisioterapisti: Fabrizio Casati ed Enrico Matera; Segretario: Massimo Petracchini; Tutor scolastico: Stefano Presciutti.

Calendario Gruppo 6: Italia, Repubblica d’Irlanda, Cipro e Ucraina

Martedì 7 marzo

ITALIA-Repubblica d’Irlanda, alle 15 (14 italiane), Geroskipou Municipal Stadium – Paphos;

Cipro-Ucraina, alle 17 ( 16 italiane), Stelios Kyriakides Stadium - Paphos;

Venerdì 10 marzo

ITALIA-Cipro, alle 15 (14 italiane), Stelios Kyriakides Stadium – Paphos;

Ucraina-Repubblica d’Irlanda, alle 15 (14 italiane), Geroskipou Municipal Stadium – Paphos;

Lunedì 13 marzo

Ucraina-ITALIA, alle 15 (14 italiane), Geroskipou Municipal Stadium – Paphos;

Repubblica d’Irlanda-Cipro, alle 15 (14 italiane), Stelios Kyriakides Stadium - Paphos.

Le avversarie

La Repubblica d’Irlanda ha concluso la prima fase di qualificazione al secondo posto nel gruppo 10 dietro la Norvegia grazie ad una vittoria contro l’Armenia (4 -0) e due pareggi con Bielorussia (2-2) e Norvegia (1-1). I precedenti con l’Italia: 4 vittorie per gli Azzurrini, 3 pareggi, 2 sconfitte.

Cipro ha superato la prima fase di qualificazione giungendo seconda nel gruppo 11 dietro la Serbia. Un girone a tre squadre e Cipro ha conseguito una vittoria contro Gibilterra (2-0) e una sconfitta contro la Serbia (3-1). I precedenti con l’Italia vedono tre vittorie per gli Azzurrini ed un pareggio.

L’Ucraina ha superato la prima fase giungendo prima nel gruppo 2 grazie a due vittorie con Azerbaijan (5-2) e Liechtenstein (7-0) e un pareggio con Bosnia ed Erzegovina (1-1). Contro l’Italia gli ucraini hanno perso 4 volte, pareggiato una e vinto tre volte.
Fonte articolo e foto: figc.it

LINK RAPIDI

Commenti

Ultime notizie

Tutte Locali Nazionali

Campionati e risultati live (40)

Tutti Locali Nazionali
Seguici su
Facebook
x Facebook login Accedi con Facebook Google login Accedi con Google Oppure accedi con le tue credenziali
Hai dimenticato username o password? Non sei ancora registrato?